La preghiera di domanda

“In verità vi dico: se due di voi sulla terra si accorderanno per domandare qualunque cosa, il Padre mio che è nei cieli ve la concederà.” (Mt. 18, 19)
E’ un’affermazione che fa riflettere, introdotta com’è dalle parole “in verità” che le danno una forma solenne.
Se è valida per chiunque si impegni a pregare in sintonia con altri, a maggior ragione si può riferire alla coppia che prega.
E’ un’ occasione unica, non va sottovalutata, né persa.
Attenzione però: i due sposi non solo devono pregare insieme, ma devono anche accordarsi su che cosa domandare.
Sappiamo che la preghiera di domanda non è mai stata trascurata nell’insegnamento di Gesù.
Nel Padre Nostro la troviamo abbondantemente rappresentata e la frase più frequente di Gesù a chi si rivolge a Lui è: “Che cosa vuoi che io faccia?”.
Nella domanda emerge la confidenza del figlio, il quale sa di poter contare su un Padre che non gli darà un sasso se gli chiede un pane, né una serpe se gli chiede un uovo, un atteggiamento di fiducia gradito a Dio, che volentieri lo sollecita e lo accoglie.
Ma importante è, per i due, accordarsi su quello che viene richiesto.
Non è certo il caso che essi si debbano mettere a tavolino per studiare una strategia adatta ad ottenere il più possibile, sfruttando la promessa.
In realtà è tutta la loro vita interiore che si deve manifestare  all’unisono, nel momento della preghiera di intercessione.
Che cosa vogliono veramente i due sposi?
Che cosa considerano essenziale per la loro realizzazione di coppia?
Che cosa desiderano dal profondo del loro cuore per sé e per gli altri, quando si mettono davanti a Dio ed uniscono le loro preghiere?
Può essere che l’accordo sia implicito, ma può essere utile esplicitarlo ogni tanto, farne oggetto di conoscenza e di riflessione comune.
Si può dare il caso che le richieste non siano le stesse, che siano addirittura contrastanti.
Sarebbe il segno di una disarmonia di fondo da esaminare e da correggere.
Spesso sono i nostri difetti, le nostre mancanze a far soffrire l’altro e ad essere oggetto di richiesta di aiuto divino, se tutto ciò viene chiarito e valutato insieme, la preghiera è già in parte esaudita e ci muove ad un impegno di perfezione.
Le preoccupazioni condivise comunque si alleggeriscono, la buona volontà si rafforza, la speranza  di essere esauditi si fa più fiduciosa e paziente.
Quando marito e moglie pregano insieme, in pubblico o in privato, per ringraziare o per domandare, si sentono innanzi tutto in pace tra di loro.
Sapere che l’altro prega per noi e con noi, esprimendo le stesse esigenze del cuore, dà slancio e colore alla nostra preghiera che, forte della promessa che le è stata fatta, cresce nella speranza di essere esaudita.

6 Commenti a “La preghiera di domanda”

  • Enrico:

    Vi chiedo di pregare x me per una cosa che mi sta molto a cuore.
    Mi sono da poco innamorato di una ragazza conosciuta in un modo un po particolare per me.
    Ci stiamo frequentando già da un pò e credo che siamo davvero fatti per stare insieme.
    Lei ha purtroppo un matrimonio alle spalle in quanto si era sposata giovanissima; ma a me non importa: un tempo ci avrei dato peso perchè vorrei rimanere nelle “regole” della Chiesa. Ma credo che se il Signore ci ha fatto incontrare, e se io sono disposto ad accettare questo ostacolo, un motivo ci sarà.

    Vorrei che pregaste perchè io e Manuela potessimo presto formare una formidabile coppia cristiana, una coppia serena e felice, vorrei poter formare con lei una famiglia e magari avere anche un figlio.

    Non mi è mai capitato di desiderare una cosa del genere prima per cui confido nella genuinità dei miei sentimenti.

    Vi prego di pregare per me.

  • marcello:

    pregate per me’, per la mia guarigione dalla depressione ma anche per tutta la mia famiglia. marcello

  • angela:

    pregate che io e mia sorella dopo attesa incontriamo la persona giusta

  • Fabio:

    Salve a tutti, vi chiedo una preghiera per me. E’ da Gennaio che prego la coroncina del rosario per chiedere una grazia alla Madonna, affinchè possa tornare insieme alla donna che amo.Per alcuni sembrerà una richiesta stupida,ma per me significa tantissimo.Prego per il ritorno di un sorriso e di un amore per me tanto grande.Grazie di cuore a tutti coloro che vorranno aiutarmi. Fabio

    • Antonella:

      Caro Fabio, non è stupido ciò che dici.
      Anche io soffro per amore e ti capisco. Sto malissimo e solo chi le passa certe cose, le può capire.
      Prego per te!

  • germana:

    Carissimi
    vi chiedo di pregare perché il Signore mi conceda la famiglia che tanto desidero

Lascia un Commento

Sottoscrivi senza commentare