Preghiera per un litigio

Nel grande mare dove si svolge la navigazione della vita coniugale non sempre le onde sono calme e il cielo sereno.
Vengono per tutti i momenti di burrasca: il cielo si fa grigio, l’orizzonte cupo, l’ostacolo incontrato fa temere che esso non sia che la punta di un iceberg inaspettato, di cui non si è capaci di misurare l’estensione e il pericolo.
Non sempre la gestione di questi momenti di difficoltà è perfetta, anzi frequentemente possiamo constatare quanto siamo sprovveduti e maldestri e come tendiamo a scaricare sull’altro i nostri problemi e le nostre paure…
Poi, pian piano, le acque si calmano, ma nei due rimane lo scontento di sé e dell’altro, il timore di averlo ferito, la vergogna di essersi lasciati trasportare come non avremmo mai pensato.
E non sempre si fa subito pace.
Dipende dal carattere di ciascuno: c’è chi “dimentica” velocemente e vorrebbe che così facesse anche l’altro, c’è chi, invece, ha dentro di sé una più lunga risonanza delle impressioni subite e non riesce ad essere “come prima”.
La tentazione di questi momenti è di sopportare in qualche modo una situazione non esaltante in attesa che il tempo vi ponga rimedio, ma ci sono modi più costruttivi per superare un litigio, ce n’è uno che è particolarmente forte ed efficace: la preghiera.
Si può dire inoltre che questa sia una precisa occasione di verifica della vitalità spirituale della coppia.
C’è chi “mette il muso” anche con il Signore: non si sente di pregare e tanto meno di pregare in coppia.
Allora chi è più pronto può intervenire per primo a sbloccare la situazione e guidare amorevolmente l’altro.
Quale sarà la forma di preghiera più adatta al momento?
Ve ne sono parecchie, tra le quali ogni coppia può scegliere quella che più le si addice, ma la più coinvolgente, la più corroborante è certamente quella della Messa.
Partecipare insieme alla celebrazione di una Messa (perché, se è possibile, non farla dire appositamente?) e darle come intenzione specifica la riconciliazione è veramente una grazia che non si dovrebbe perdere.
Ricordiamo brevemente i momenti del Sacrificio Eucaristico che più chiaramente invitano alla pace, visti nell’ottica di due sposi che escono da un litigio:
prima di tutto la confessione iniziale in ci si riconoscono sinceramente le proprie colpe e, per queste, si chiede perdono e preghiera. (solo i due interessati sanno di che cosa concretamente si tratti).
Poi viene la parola di Dio, che ha sempre qualcosa da dire per chi si mette onestamente in ascolto, disposto a farsi convertire., e il Padre Nostro, quel capolavoro di preghiera che Cristo stesso ci ha insegnato, da recitare attentamente, mano nella mano, con umiltà e fervore.
E poi c’è il “segno della pace”che sembra fatto apposta per ricomporre un dissidio: una stretta di mano, un bacio, un abbraccio davanti a tutti, prima di avvicinarsi all’altare per la Comunione.
A questo punto niente dovrebbe più essere di ostacolo alla ricomposizione degli spiriti nella Comunione, che è anche segno e alimento della ritrovata comunione della coppia.

5 Commenti a “Preghiera per un litigio”

  • fabio:

    Caro Gesu’ ho bisogno del Tuo perdono sto’ perdendo tutto compreso la mia magnifica Famiglia che tu mi hai donato e che per la mia intransigenza ho ormai perso. Comunque la lascio nelle Tue mani pensaci Tu.Grazie Fabio.

    • lisa:

      Carissimo fratello non scoraggiarti ma prega prega e ama e lascia che il Signore faccia il resto .. insieme alla mia famiglia pregheremo per te e per la tua famiglia .. la misericordia di dio puo tutto!!

      • Fabio:

        Grazie veramente di cuore è tutto un disastro ma io sò che Dio dai disastri per noi umani tira sempre fuori i suoi più grandi capolavori preghiamo uniti per Marta soprattutto che mi tratta sempre malissimo e per il mio piccolo tesoro Marco che ancora oggi confida in Gesù affinché i suoi genitori Fabio (io) e mia moglie Daniela facciano pace ricomponendo quella famiglia fantastica che Dio aveva o ha costituito.
        Oggi c’è la Cresima di Marta che lo Spirito Santo porti venti di pace e distensione. Grazie ancora di tutto Fabio con Daniela Marta e Marco.

  • Italo:

    Grande eterno Dio fa che la mia fidanzata possa ritornare innamorata come prima e più di prima e fa che io possa sempre di più amarla e rispettarla in tutto e per tutto e fa si che quanto prima possiamo col nostro immenso amore costruire la nostra famiglia e vivere in amore e serenitá

  • Valentina:

    Caro Dio fa che io è Giacomo possiamo superare le nostre incomprensioni ma soltanto con il tuo Santo aiuto so che possiamo farcela perché le insidie le cattiverie e le tentazioni sono sempre tante! Padre Nostro che sei nei cieli sia fatta la tua volontà come in cielo così in terra dacci oggi il nostro pane quotidiano e rimetti a noi i nostri debiti come noi li rimettiamo ai nostri debitori e non ci indurre in tentazione ma liberaci dal male Amen! Signore ho già perso il mio papà fa che non perda anche lui! Grazie

Lascia un Commento

Sottoscrivi senza commentare